Dow completa l’acquisizione di Dow Corning Corporation

A seguito della transazione, Dow detiene il 100 percento del business dei siliconi di Dow Corning per un valore della transazione successiva alle sinergie pari a 6 volte l’EBITDA

  • La transazione, caratterizzata da un alto livello di sinergie, genererà un valore significativo per gli azionisti Dow, facendo prevedere una crescita degli utili operativi per azione, del flusso di cassa derivante dalle attività operative e del free cash flow nel primo anno dalla chiusura della transazione
  • Dow prevede un minimo di 400 milioni di dollari di costi annui e sinergie di crescita dall’acquisizione e oltre 1 miliardo di dollari di EBITDA addizionale annuo con le sinergie a pieno regime
  • Il riallineamento strategico apporterà una serie di nuove straordinarie competenze nella scienza dei materiali, permettendo a Dow di penetrare maggiormente i settori di mercato con un elevato potenziale di crescita e valore, quali costruzioni, assistenza clienti, trasporti, imballaggi, elettronica e molto altro

MIDLAND (Michigan), 1 giugno 2016 – The Dow Chemical Company (NYSE: DOW) ha annunciato oggi il completamento della transazione per l’acquisizione di Dow Corning. Dow controlla ora il 100% del business dei siliconi di Dow Corning, che nel 2015 ha generato un fatturato per oltre 4,5 miliardi di dollari e si prevede apporterà a Dow più di 1 miliardo di dollari di EBITDA annuo con le sinergie a pieno regime. La transazione, equivalente a un importo post-sinergie pari a 6 volte l’EBITDA, evidenzia lo straordinario valore di questa operazione per gli azionisti Dow, frutto dell’acquisizione del 50% del business dei siliconi beneficiando del 100% delle sinergie.

“Quale leader globale nel settore dei siliconi, Dow Corning apporta in Dow una chimica nuova e complementare, adattandosi in modo strategico al nostro portfolio di tecnologie. Grazie a un EBITDA addizionale di 1 miliardo di dollari che andrà a sommarsi ai profitti Dow quando le sinergie (da cui si prevedono proventi per almeno 400 milioni di dollari) saranno a pieno regime, questa transazione risulterà per i nostri azionisti particolarmente redditizia. Quali azionisti di Dow Corning da oltre settant’anni, abbiamo una profonda conoscenza dei mercati comuni e contigui, il che ci permetterà di penetrare i segmenti con un potenziale di crescita elevato nell’ambito dell’innovazione – ha dichiarato Andrew N. Liveris, chairman e chief executive officer di Dow –. Unendo i nostri due motori di innovazione, potremo offrire maggiore valore agli azionisti nonché una più ampia gamma di soluzioni diversificate ai nostri clienti”.

Pioniera e leader nel settore dei siliconi e delle tecnologie basate sui siliconi nonché nell’innovazione, Dow Corning è stata per 73 anni una joint venture al 50% di Dow e Corning Incorporated. Dow e Corning manterranno interessi azionari in proporzione uguale in Hemlock Semiconductor Group, un’azienda produttrice di polisilicio di cui Dow Corning era l’azionista di maggioranza.

Questa transazione, caratterizzata da un alto livello di sinergie, consente a Dow di ampliare la propria partecipazione nei segmenti Consumer Solutions e Infrastructure Solutions attraverso l’integrazione immediata di Dow Corning nelle catene di valore già esistenti dei monomeri e dei polimeri. Ciò permetterà inoltre a Dow di offrire soluzioni tecnologiche complementari in segmenti industriali attrattivi in cui è già leader, come quello delle costruzioni, dell’assistenza clienti, dei trasporti, degli imballaggi e dell’elettronica. Dow è ben posizionata per acquisire un minimo di 400 milioni di dollari di costi annui e sinergie di crescita dalla transazione.

Struttura e governance aziendale
Dow Corning opererà come società interamente controllata da Dow e avrà la sede centrale presso gli uffici Dow di Midland, in Michigan (USA).

Come annunciato in precedenza, Howard Ungerleider, Vice Chairman e Chief Financial Officer di Dow, assumerà l’incarico di Chairman di Dow Corning in aggiunta alle sue attuali responsabilità. Mauro Gregorio, Vice President di Dow e alla guida del team di integrazione di Dow Corning, assumerà il ruolo di Chief Executive Officer di Dow Corning. Andy Tometich, in Dow Corning da 27 anni, è stato nominato Business President del business dei siliconi.

“Siamo lieti di dare il benvenuto al team Dow Corning nella famiglia Dow, creando un’unione dal potenziale di crescita straordinario – ha dichiarato Ungerleider –. Dow Corning rappresenta un nuovo elemento di crescita per Dow e l’unione di queste due società leader del settore darà vita a entusiasmanti opportunità per i nostri clienti in tutto il mondo, grazie a una più ampia offerta di prodotti, all’accesso a nuove tecnologie e a una maggiore attività di ricerca e sviluppo, che permetterà di commercializzare rapidamente le soluzioni innovative”.

Prossime fasi
Nell’immediato, l’attenzione di Dow è concentrata sull’efficace integrazione di Dow Corning nelle attività esistenti e sull’acquisizione rapida di sinergie di crescita e costo. I leader di entrambe le società hanno già lavorato insieme alla definizione del modello organizzativo per una veloce implementazione a seguito del completamento della transazione. Dow prevede che la transazione accrescerà gli utili operativi per azione, il flusso di cassa derivante dalle attività operative e il free cash flow nel primo anno dalla chiusura della transazione.

“La piattaforma tecnologica dei siliconi di Dow Corning è perfettamente allineata alle attività Dow – ha dichiarato Gregorio –. Dow e Dow Corning annoverano 73 anni di partnership nell’ambito della joint venture e sono inoltre accomunate dalla prospettiva di fornire nuove soluzioni tecnologiche e innovative ai clienti di tutto il mondo”.

Informazioni su Dow
Dow (NYSE: DOW) integra scienza e tecnologia per innovare con passione ciò che è fondamentale per il progresso umano. Guidando lo sviluppo di soluzioni innovative che si avvalgono della combinazione di scienza dei materiali e dei polimeri, chimica e biologia, Dow contribuisce a risolvere le maggiori sfide mondiali tra cui la necessità di acqua pulita, la produzione e conservazione di energia pulita e l’aumento della produttività agricola. Leader nei settori specialty, materiali avanzati, agrochimica e materie plastiche con un portfolio di business integrato e orientato al mercato, Dow offre ai propri clienti in circa 180 Paesi un’ampia gamma di prodotti e soluzioni tecnologiche in settori a elevata crescita quali packaging, elettronica, acqua, coating e agricoltura. Con vendite di circa 49 miliardi di dollari nel 2015 e 49.500 dipendenti nel mondo, Dow realizza oltre 6.000 famiglie di prodotti in 179 impianti produttivi in 35 Paesi. Se non altrimenti specificato, per “Dow” o “Società” si intende The Dow Chemical Company e sue consociate. Per ulteriori informazioni visitare il sito www.dow.com.

Per informazioni:
Rachelle Schikorra
The Dow Chemical Company
+1 989 638 4090
ryschikorra@dow.com

Nota: Le previsioni contenute nel presente documento comportano rischi e incertezze che possono influire sulle operazioni della Società, sui mercati, i prodotti, i servizi, i prezzi e altri fattori, così come indicato in dettaglio in documenti depositati presso la U.S. Securities and Exchange Commission. Tali rischi e incertezze comprendono, a titolo puramente indicativo, fattori economici, concorrenziali, legali, governativi e tecnologici. Di conseguenza, non vi è alcuna certezza che le previsioni della Società si verifichino. La Società non si assume alcun obbligo di fornire aggiornamenti su dette previsioni qualora le circostanze dovessero cambiare, salvo diverse disposizioni di legge riguardanti i mercati finanziari e altre leggi applicabili.